Accordo sui crediti italiani in Libia

chiuso il negoziato finale, si attende la firma per approvazione da parte di Gheddafi

05/03/2003

Da Federexport - Roma

Crediti delle aziende italiane verso aziende ed amministrazioni libiche
Risultati del negoziato finale: Tripoli 18-20 febbraio 2003

Si è chiuso giovedì 20 febbraio 2003 il negoziato finale tra il Governo italiano ed il Governo libico, iniziato nel 1997, per il pagamento dei crediti delle aziende italiane verso enti ed amministrazioni libiche.
Confindustria ha partecipato al negoziato in rappresentanza delle imprese italiane. La firma dell'Accordo, vista l'entità degli importi in discussione, è sottoposta all'approvazione del Leader libico Gheddafi, con cui il Presidente Berlusconi aveva parlato telefonicamente il 18 mattina, prima del'inizio della trattativa.
Si tratta dei crediti di 111 aziende italiane, molti dei quali degli anni '80, che soprattutto per ragioni politiche non erano stati pagati, provocando anche il fallimento di alcune aziende.
Gli importi riconosciuti come completamente documentati dall'A.L.I. e dall'UBAE, la banca incaricata dai due Governi della verifica delle singole posizioni, sono di 142 milioni di Euro oltre agli interessi e riguardano 70 aziende.
Gli importi da approfondire con ulteriore documentazione sono pari a 478 milioni di Euro oltre agli interessi. Una Commissione del Governo libico è a Roma questa settimana per verificare la documentazione depositata dalle imprese.
Se l'Accordo sarà definitivamente approvato, verrà firmato lunedì prossimo a Roma ed i pagamenti delle somme non contestate dovrebbe aver luogo entro il 31 marzo (come concordato dal Presidente Berlusconi a Tripoli il 28 ottobre dello scorso anno con il Colonnello Gheddafi). Su richiesta, Mantova Export può richiedere al Ministero degli Esteri (Direzione Generale Mediterraneo e Medio Oriente) informazioni circa la posizione delle ditte associate interessate, per valutare la documentazione presentata al fine della sua eventuale integrazione con ulteriori documenti od altro tipo di prova, allo scopo di dimostrare l'effettiva esistenza del credito e degli importi richiesti. Il direttore e' a disposizione per eventuali informazioni ed assistenza.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner