Delocalizzazione e globalizzazione

il Parlamento UE chiede di punire le imprese che delocalizzano dopo aver beneficiato di finanziamenti pubblici

16/03/2006

Il Parlamento Europeo ha chiesto alla Commissione di sanzionare quelle imprese comunitarie che, dopo avere usufruito di finanziamenti pubblici, spostano le produzioni fuori dall'Unione Europea. Questo, anche per il fatto che si è rilevato come la scelta di delocalizzare, possa non essere dovuta ad effettivi fattori di competitività. Inoltre, il Parlamento ha chiesto alla Commissione di inserire delle "clausole sociali" nei trattati stipulati fra l'Unione Europea e le altre nazioni, soprattutto per quanto riguarda il rispetto dei diritti di organizzazione sindacale e di libertà di assemblea, il divieto dello sfruttamento del lavoro minorile e coatto ed il divieto di discriminazione. Per contro, il Parlamento Europeo ha chiesto di prevedere degli incentivi a favore di quei paesi che si impegneranno a rispettare le "clausole sociali" sopra citate. Mantova Export
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner