I vantaggi per le imprese del Porto Franco di Trieste

Informazioni necessarie per migliorare la propria competitività

25/03/2015

In questa epoca di concorrenza globale, è sempre più importante avere tutte le informazioni necessarie per migliorare la propria competitività, perché la conoscenza può fare la differenza. Molti Paesi hanno istituito zone franche doganali per aiutare le proprie imprese, facendo molta pubblicità a livello internazionale, in modo da attrarre investitori dall'estero. Per questo, non è difficile che anche una piccola o media impresa italiana possa essere a conoscenza dei vantaggi derivanti dall'operare presso queste zone franche. Tuttavia, pochissime aziende italiane sanno che in Italia esiste un Porto Franco che offre vantaggi unici in tutta Europa; è il Porto Franco di Trieste che opera ininterrottamente dal 1719 e che, grazie ai trattati internazionali post-bellici, ha delle caratteristiche che non sono presenti nelle normali zone franche europee. Ad esempio:
- il 'Credito Doganale triestino' consente di poter importare le merci pagando i relativi diritti (dazio e IVA) a 180 giorni
- sino a quando le merci importate restano all'interno del Porto Franco, non pagano dazi e IVA (non ci sono limiti temporali), con tutti i benefici che ne possono derivare per coloro che dovessero decidere di fare magazzino nel Porto Franco
- se un'azienda fa entrare nel Porto Franco dei beni destinati all'esportazione, questi si considerano esportati a tuttli gli effetti (viene rilasciata la Notifica di Esportazione)
- all'interno del Porto Franco, è possibile effettuare vere e proprie lavorazioni su merci estere, senza doverle sdoganare o attivare temporane importazioni; se del caso, è possibile assegnare l'origine italiana ai beni lavorati, pur non avendoli mai sdoganati all'importazione
- le tasse portuali di sbarco sono ridotte rispetto agli altri porti italiani
- grazie alla profondità dei propri fondali (sino a 18 m.), il Porto di Trieste è in grado di accogliere le navi super-container

Il 23 marzo scorso, per la prima volta in Italia dal 1945, si è tenuto a Mantova un seminario, in cui il Sig. Emanuele Lo Nigro, decano degli spedizionieri doganali triestini, ha illustrato agli operatori le peculiarità del Porto Franco di Trieste. Per tutti coloro che non avessero avuto la possibilità di partecipare, Mantova Export è a disposizione per informazioni e chiarimenti.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner