IRAQ - Oil for Food

nota della rappresentanza italiana presso le Nazioni Unite

10/07/2003

La nostra associazione, Federexport, ci informa come segue:

la Rappresentanza Permanenete d'Italia presso le Nazioni Unite comunica alle imprese che hanno contratti in corso di trattazione e approvati ma non finanziati nell'ambito del Programma "Oil-for-Food" che i dati relativi ai predetti contratti verranno trasferiti alla neo-costituita 'Authority' e/o futuro governo autonomo iracheno. La Rappresentanza Permanenete d'Italia presso le Nazioni Unite comunica altresi' che sul sito web del Programma www.un.org/depts/oip le societa' potranno trovare l'elenco dei contratti approvati e finanziati con merci e servizi ancora da fornire, nonche' un elenco dei contratti approvati ma non finanziati. Per quanto riguarda i contratti con merci in transito, nonostante la risoluzione 1483 non abbia fornito indicazioni in merito, l'Ufficio per il Programma per l'Iraq avrebbe raggiunto un accordo provvisorio con la 'Coalition Provisional Authority' che prevede l'applicazione dei meccanismi di prioritarizzazione anche per questi contratti. Le imprese interessate sono pregate di comunicare direttamente all'OIP - fax n. 212-963-8083 oppure 963-7360 - i dati aggiornati relativi ai costi sostenuti per il deposito, l'assicurazione ed il trasporto delle merci in questione. Si e' in attesa di conoscere l'elenco dei contratti per merci prioritarie che la 'Coalition Provisional Authority', in coordinamento con le Agenzie delle Nazioni Unite e con il governo interinale iracheno, rendera' noto attraverso il succitato sito web e che verra' aggiornato con cadenza quindicinale. Questi contratti verranno gestiti dalle Agenzie dell'ONU (UNDP, FAO, PAM, UNICEF, ecc.), le quali contatteranno direttamente le societa' per negoziare eventuali emendamenti alle Lettere di Autorizzazione e di Credito e per organizzare la spedizione delle merci che dovra' comunque avvenire entro e non oltre il 21 novembre 2003. I contratti che non verranno inclusi nell'elenco prioritario entro tale data saranno trasferiti alla 'Coalition Provisional Authority' e, successivamente, al governo autonomo iracheno per un'eventuale futura valutazione.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner