Punto Italia presso la fiera DBX

Sulaimanyia (Kurdistan – IRAQ)

16/10/2007

Egregi Signori soci,
Con la presente, deisderiamo informarVi circa un’iniziativa intrapresa dall’ICE di Amman relativamente alla fiera DBX di Sulaimanyia (Kurdistan – IRAQ) che si terrà dall’11 al 14 novembre 2007. La Fiera DBX

La DBX-Kurdistan è una fiera che si tiene da 3 anni a Sulaimanyah, organizzata dalla Camera di Commercio Iraq-Americana (IACCI), e sponsorizzata dal Governo dell’Iraq e dal Governo Regionale del Kurdistan.
L’ultima edizione del 2006 ha visto oltre 550 espositori e un totale di 95.640 visitatori
La DBX è una fiera generalista aperta a tutti i settori.
I settori maggiormente rappresentati sono stati quelli relativi alle costruzioni nel senso più largo, telecomunicazioni, general trade, supporti e apparecchiature mediche, macchinari per l’edilizia e movimento terra, macchinari in genere, impianti per il settore agroalimentare, produzione e distribuzione di energia. ecc..
Per il 2007 si prevedono circa 600 espositori, su una superfice coperta di 10.000 mq e scoperta di 3.200 mq
In Iraq e in altri paesi vengono organizzate numerose fiere dedicate alla ricostruzione del paese stesso.
Tra quelle organizzate in Iraq la DBX risulta essere una delle più interessanti, soprattutto per le capacità professionali degli organizzatori (principalmente la Camera di Commercio Americano/Irachena ) ed è quella che riscuote già un interesse da parte degli operatori italiani (nella edizione 2006 erano presenti 25 aziende italiane) e per l’afflusso che si è registrato alle edizioni precedenti.
La zona di Sulaimanyia, inoltre è una delle più attive economicamente della regione autonoma e permette di accedere a un gran numero di operatori interessanti e attivi.
La Regione del Kurdistan Iracheno

La regione del Kurdistan Iracheno gode da alcuni anni di una situazione di stabilità e pace sociale incomparabilmente migliore a quella del resto dell’Iraq; dopo la fine del regime di Saddam Hussein che aveva mirato a disarticolare le strutture economiche del Kurdistan, la maggiore sicurezza di cui si diceva, la necessità di ricostruire praticamente tutto e le entrate derivanti dalla quota destinata alla regione dei proventi delle vendite petrolifere, unite alle rimesse degli emigranti, hanno fatto si che la regione conoscesse un boom del settore edilizio, allargato a tutti i settori in qualche modo collegati alla ricostruzione.
Il Kurdistan, che aveva visto praticamente distrutti tutti i settori di base dell’economia, ha necessità di programmare, fin dai livelli più basilari, tutti gli aspetti della propria crescita; accanto dunque all’interesse ad importare (e sta nascendo una interessante capacità di distinguere tra prodotti di buona qualità e prodotti solo a buon mercato) vi è un grande interesse ad essere assistiti sulla via del ripristino di una qualità della vita e di una situazione economica accettabili. L’iniziativa ICE

L’ICE ha così deciso di opzionare uno stand istituzionale di circa 9 - 18 metri quadri nel quale verrà organizzata, sulla base di una formula di successo e ormai consolidata, una catalogoteca delle aziende italiane;
I cataloghi inviati dalle aziende aderenti, saranno esposti in scaffali aperti e posizionati in un punto di movimento dei visitatori; lo stand sarà presidiato da una o due hostess che che prenderanno nota dei visitatori interessati ai cataloghi delle singole aziende, ritirandone i biglietti da visita e registrandone le eventuali richieste specifiche; i dati dei visitatori interessati saranno inviati in modo personalizzato alle aziende partecipanti, in base alle richieste e agli interessi professionali dei visitatori.
Ugualmente l’ICE si prenderà l’incarico di fare da tramite per quesiti tecnici e per ogni problematica aziendale e commerciale.
Costi di partecipazione

Il costo della partecipazione alla catalogoteca previsto è di 260 euro + IVA se dovuta per ogni azienda partecipante.
Resteranno a carico delle imprese le spese di invio del materiale pubblicitario e le eventuali spese di sdoganamento.
Adesione

Le aziende interessate all’niziativa possono comunicare la propria decisione di aderire ENTRO E NON OLTRE IL 19 OTTOBRE 2007 direttamente agli uffici ICE di Amman - Tel: (00962 6) 5622751/2 - Fax: (00962 6) 5622750 - E-Mail: amman.amman@ice.it (vi ricordiamo che negli uffici ICE è presente personale italiano ed è quindi possibile corrispondere in lingua italiana).
Successivamente verranno inviati i moduli di adesione per poter parteciapre all’iniziativa.

Rimaniamo a vostra disposizione per eventuali chiarimenti e cogliamo l’occasione per porgere cordiali saluti. A. Dotti
(Direttore)
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner